Antiche favole



Il poeta e novelliere napoletano Giambattista Basile, vissuto a cavallo tra ‘500 e ‘600, scrisse tra le altre cose Lo cunto de li cun­ti, una raccolta di una cinquantina di simpatiche fiabe popolari che fu la prima in tutta Europa. Molte di esse ebbero illustri imitatori: ad esempio, «La Gatta Cenerentola» e «Cagliuso» divennero «Cenerentola» e «Il gatto con gli stivali» di Perrault, e «Il cuorvo» e «Le tre cetra» ispirarono a Gozzi «Il corvo» e «L’amore delle tre melarance».

Tags: , ,

venerdì, giugno 3rd, 2016 news


Mon, 09/12/2019 - 17:01 (+01:00)

Ricerca Articoli

 

Tag Cloud